Alla scoperta della Puglia: Polignano a Mare

Prendo il treno da Lecce diretto verso uno di quei posti che mi rimarrà impresso negli occhi per sempre,,,

Attraverso tanti piccoli paesini tra cui Ostuni, Monopoli, tutte mete in cui sarei voluta scendere, ma purtroppo il tempo non è abbastanza e vado diretta a …….. Polignano a mare!

La vista che mi si presenta appena attraverso la strada principale è una scogliera dai colori intensi, con case a picco sul mare,  completamente bianche che si sposano alla perfezione con quel azzurro cristallino.

Si può fare una sola cosa in questi casi, stare in silenzio ad osservare tutta questa perfezione!

Ed osservando vedo li giù, in lontananza, un balcone che si affaccia direttamente sul mare ed ovviamente non posso non andare a cercarlo!

Mi avventuro nelle piccole vie di Polignano e tutto sembra incantato, c’è silenzio, solo qualche abitante qui e li e alcuni turisti fermi nei negozi di souvenir, sembra che tutto sia fermo ad attendere la prossima persona che si innmorerà di questo paesino..

Poi arrivo qui,  intravedo quest’angolino, gli occhi si bloccano incantati, ad osservare quell’azzurro intenso e quelle onde che si infrangono sugli scogli; il cuore batte, la vista del mare è sempre bella ma mai emozionante quanto il mare d’inverno!

Ed ecco qui cosa mi appare davanti quando attraverso quella piccola via, un paese dai colori tenui, costruito a ridosso sul mare, dove aprendo le finestre senti il profumo della salsedine e ti senti subito bene… amo il mare, si è capito?!

Poi arrivo qui e trovo un qualcosa che mi colpisce ancora di più di quei colori, sono delle poesie di vari artisti che vengono trascritte sui muri o sulle scale di alcune abitazioni da un artista detto “Il Flaneur”, che rendono quella zona di Polignano davvero unica, sono delle poesie che creano poesia..

Il prossimo treno mi aspetta ma voglio lasciarvi con questa poesia

“perduto è tutto il tempo che in amar non si spende…

 

 

(46) views📱

0

Rispondi